Viaggia con me.

Viaggia con me...spendendo poco (EDIT, 2011)


Il libro "Viaggia con me...spendendo poco", d’impronta turistica e dal taglio ibrido (un po’ diario di viaggio, un po’ guida) è adatto a tutti. Offre dei consigli pratici utili soprattutto a chi viaggia e vuole spendere poco o essere semplicemente informato. Dedica, inoltre, una parte all'evasione, con storie e aneddoti tratti da un magnifico viaggio durato 88 giorni nel corso del quale l'autore ha compiuto il giro completo del globo, visitando alcuni dei posti più belli sulla terra. In questo modo l'opera invita coloro che hanno il piacere di vivere questa avventura a viaggiare con la mente, tracciando un percorso informativo-percettivo che porta a conoscere luoghi lontani non solo attraverso nozioni, ma anche attraverso l'esperienza realmente vissuta. Una serie di riflessioni chiude ogni capitolo. Gli argomenti sono vari e tratti da momenti di introspezione. Il messaggio è positivo, un invito a guardarsi dentro per raggiungere la felicità e realizzare i nostri desideri.

Le illustrazioni del libro "Viaggia con me spendendo poco" sono state realizzate dall'artista Goran Parlov che eccezionalmente ha voluto dare il suo contributo d'autore alla particolare "fisionomia" del volume. Goran Parlov, è uno dei più affermati fumettisti croati, noto in Italia in particolar modo come disegnatore di Nick Raider, Tex, Volto Nascosto e Magico Vento.
Autore di stupende tavole in cui la ricchezza di dettagli si sposa spesso con una complessità prospettica particolare, Parlov affronta il mestiere come un autentico regista, capace di dar vita ad un impianto di rilievo quasi drammaturgico. E poi, oltre alla chiara dimensione artistica e all’impatto alquanto suggestivo, i suoi disegni sono in tutti i sensi... dei bellissimi disegni.
Nato a Pola (Pula) in Istria, dopo gli studi all’Accademia d’Arte di Zagabria, nel 1991 debutta in Italia nel "Ken Parker Magazine", disegnando un episodio della serie regolare ed una storia breve di Ken Parker scritti da Giancarlo Berardi. Poi passa alla Bonelli dove nel 1993 viene arruolato nello staff di disegnatori di Nick Raider. La prima storia con i suoi disegni è "Sangue sotto la neve", scritta da Claudio Nizzi e pubblicata nel mese di settembre sul numero 64. Nel luglio 1997 pubblica "L'ultima frontiera", Albo Gigante di Tex (Texone) numero 11 sempre su testi di Nizzi. Subito dopo passa a disegnare Magico Vento: il suo esordio sulla serie avviene con "L'incubo in cornice", storia scritta da Gianfranco Manfredi, creatore del personaggio, e pubblicata nel maggio 1998, sul numero 11.

Sempre su testi di Gianfranco Manfredi disegna il numero 1 della miniserie Volto Nascosto uscito nell'ottobre 2007 con il titolo "I predoni del deserto".
I suoi primi lavori per il mercato americano sono alcuni numeri per la serie "Y: The Last Man" per la Vertigo/DC Comics. Attualmente collabora con la Marvel Comics realizzando in particolare le matite di alcuni episodi di Vedova Nera (inchiostrati da Bill Sienkiewicz) e disegnando come disegnatore completo Barracuda, saga del "Punitore" ("The Punisher") scritta da Garth Ennis. Dopo un decennio trascorso a Milano, attualmente vive a Zagabria. 

Dai media:


Il giro del mondo in 88 giorni


La storia di viaggio low cost, e non solo, in un libro che fa sognare

di Claudio Forghieri

Florinda parte da Londra e vola a Dubai per scoprire cosa può arrivare a fare l’uomo nel deserto. Salta a Singapore per vedere come possono convivere con successo in uno spazio ristretto etnie e religioni profondamente diverse. In Thailandia visita Bangkok per poi rilassarsi fra le spiagge di Phuket ed isole incontaminate. Prima di lasciare il continente asiatico fa tappa a Hong Kong per toccare con mano l’intraprendenza cinese e poi vola a Sidney per ritrovare lo costumi occidentali. Da lì si sposta in Nuova Zelanda, festeggia un insolito capodanno al caldo ed esplora in camper le meraviglie naturali dell’isola del Sud. Arriva a Samoa e si innamora della pace e dello stile di vita sobrio degli isolani, giungendo a chiedersi se accettare una stimolante offerta di lavoro in loco. Riparte con destinazione San Diego, ultima tappa e ulteriore terra di mezzo tra Messico, stili di vita da surfisti e capitalismo USA.
In parte è un diario di viaggio, con le foto e un racconto dettagliato delle mille avventure della protagonista durante le sue pellegrinazioni.
E poi ci sono le meditazioni. Ogni tappa stimola pensieri differenti: l’uomo e le sue opere, il valore del tempo, il cambiamento, l’amore, la moda, il consumismo.
La dimostrazione concreta di come un viaggio come questo non sia solamente vacanza ed esplorazione di terre lontane, ma sia proprio dentro a se stessi che si possono scoprire le perle più preziose.




Florinda Klevisser, una simpatica fanciulla fiumana, molla tutto per tre mesi, acquista un biglietto aereo “around the world” e scopre non solo il mondo ma anche se stessa. Poi torna a casa e ci racconta come si fa.
“Viaggia con me, spendendo poco”, edizioni Edit, è un libro inusuale. Ha il merito straordinario di stimolare la voglia di partire. Abbatte la paura della complessità di un viaggio da soli, e non lo fa tanto con i mille consigli di cui abbondano le pagine, quanto con la serenità che trasuda in tutti i capitoli.
Florinda viaggia da sola ma incontra amici ovunque, grazie al Couchsurfing – una delle idee più geniali del web 2.0 – e anche per merito della tentacolare rete di relazioni che caratterizza il suo ambiente d’origine: l’Istria, terra crocevia di razze, con una storia di emigrazione in tutto il mondo anche in epoca recente.
Il libro ha una struttura poliedrica. In parte è una guida. C’è un illuminante capitolo che spiega come viaggiare a basso costo, ricco di indicazioni concrete su come usare la rete per pianificare i propri spostamenti, e ci sono pagine introduttive per ogni tappa del viaggio, che presentano sinteticamente i paesi visitati, le cose da fare e da non fare, le curiosità e i pericoli.

Florinda Klevisser, Viaggia con me spendendo poco, EDIT (Fiume/Rijeka, Croazia), 2011. Illustrazioni di Goran Parlov. 


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 

Presso la comunità degli italiani di Fiume la presentazione del libro di Florinda Klevisser, Viaggia con me spendendo poco.

16. 12. 2011 10:25


Presso la comunità degli italiani di Fiume la presentazione del libro di Florinda Klevisser, Viaggia con me spendendo poco.Il mio giro del mondo in 88 giorni, un diario-guida di viaggio pubblicato dalla casa editrice Edit.

di Barbara Costamagna

Se Phileas Fogg, il personaggio uscito dalla penna di Jules Verne, riesce nelle pagine di uno dei romanzi di avventura più di successo a fare il giro del mondo in 88 giorni con le possibilità di spostamento fornite dal diciannovesimo secolo, perché non provarci oggi con ai veloci trasporti del ventiduesimo secolo? E soprattutto perché non provare a farlo anche se non si è dei miliardari come Fogg? Il tentativo di dare una risposta a queste domande è stato probabilmente il motore che ha spinto la giovane geografa Florinda Klevisser a imbarcarsi in in una grande avventura: il giro dellintero pianeta nei fatidici 88 giorni spendendo a differenza del ricco londinese poco più di 5 mila euro. Un giro del mondo, quello della Klevisser, che è diventato un diario di viaggio pubblicato dalla casa editrice Edit con il titolo Viaggia con me spendendo poco. Il mio giro del mondo in 88 giorni. Un racconto avventuroso ma soprattutto un invito al muoversi, fatto da una giovane donna che con la sua impresa ha dimostrato che per viaggiare bastano voglia e capacità organizzative; e che anche se le tasche non sono proprio piene, è possibile vedere i luoghi più belli del mondo ritornando arricchiti da stimoli, emozioni e incontri che solo la conoscenza del diverso possono regalare. Un libro, questo di Florinda Klevisser, che sarà sicuramente di ispirazione per molti lettori desiderosi di avventura che tra le pagine di questo diario troveranno anche indicazioni e note per ripercorrere i passi dell’autrice.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 

Commenti

Post popolari in questo blog

Coviderone d'autore - Occhi che ridono

BASILICATA - NON SOLO MATERA

TRAVEL TIPS: gli organizer da valigia